Pasticcini mignon Milano

pasticcini mignon

Quella che sta dietro la preparazione dei pasticcini mignon Milano è un’arte dolciaria molto antica che probabilmente affonda le sue origini nel medioevo.

Si trattava naturalmente di ricette base, molto semplici, non ancora perfette come quelle che conosciamo oggi.

Esse però rappresentavano in definitiva la base di quella pasticceria che avrebbe raggiunto confini molto lontani.

In particolare fino alla Francia del 500 che seppe elaborarne al meglio le forme classiche, tanto da attribuire a questi dolcetti appunto l’appellativo mignon.

Tra i grandi classici della pasticceria mignon ve ne sono alcuni che hanno davvero fatto storia, intramontabili.

Pasticcini mignon Milano: i più famosi

Bignè

Il bignè è probabilmente il più famoso tra i pasticcini mignon Milano.

Le sue origini – come del resto la sua etimologia – sono poco chiare.

Il più popolare è quello costituito da un involucro di pasta choux farcito con vari tipi di creme.

La sua ricetta è francese, questo lo si sa con certezza, probabilmente mutuata da quella di alcuni cuochi italiani che erano al seguito di Caterina de’ Medici.

La ricetta assunse poi, all’inizio del XIX secolo, quella che è la forma attuale, arricchita a suo tempo con guarnizione al caramello o con glassa al cioccolato.

Babà

Contrariamente a quanto mai lontanamente potremmo mai immaginare, il babà, tra i pasticcini mignon Milano uno dei più amati, pur essendo simbolo stesso della pasticceria napoletana, possiede origini polacche.

A inventarne la ricetta, chiamata inizialmente babka ponczowa, fu probabilmente il sovrano Stanislao Leszczyński.

Solo a seguire venne perfezionata dagli chef francesi, gli stessi che, prestando servizio nelle cucine dei nobili napoletani, lo resero definitivamente conosciuto in tutto il mondo.

Cannolo siciliano

Inimitabile classico della pasticceria napoletana, il cannolo siciliano rientra tra i pasticcini mignon Milano conosciuti già da età più remota. Fu addirittura Cicerone a menzionarlo per primo, descrivendolo come un “tubo” ripieno di cibo dolcissimo.

Ovviamente, la ricetta attuale è frutto del lavoro dei pasticceri palermitani, che lo perfezionarono con cura e passione, fino a farne il prodotto che conosciamo oggi, una cialda fritta arrotolata e farcita con ricotta, canditi, cioccolato e cannella.

Solo pasticcerie serie e professionali sono in grado di prepararlo ad arte, seguendo quella che è la ricetta originale.

Ges.Pan, pasticceria nota in tutto il territorio milanese, ne garantisce ad esempio un risultato impeccabile, trattandosi di una pasticceria artigianale.

Macaron

Il macaron, tra i pasticcini mignon Milano forse in passato un po’ meno popolare, è un altro grande classico della pasticceria francese.

Si tratta di un dolce a pasta morbida rivalutato tantissimo negli ultimi anni, prodotto a partire da farina di mandorle, glassa di zucchero e chiare d’uovo.

Oggi il dolce è realizzato partendo dalla preparazione di due parti poi unite e farcite al centro con crema, un po’ come i baci di dama.

Sono coloratissimi, con profumi e sapori caratterizzati da originalità e fantasia.

L’origine di questi curiosi pasticcini mignon Milano resta poco conosciuta, ma il loro aspetto curioso ne fa tra i dolci più amati dagli adolescenti.

Dietro ogni pasticcino mignon, come si vede, c’è arte, cultura, una storia lunghissima che porta sino a noi dei prodotti preparati con cura, in ossequio alla tradizione.